Per molte persone, inverno significa pelle secca, sensazione di prurito e fastidio al volto, alle gambe e alle braccia. Cosa fare per tentare di prevenire la disidratazione? E quali sono gli altri effetti del freddo sulla pelle? ❄️🥶

Il freddo causa la restrizione dei vasi sanguigni, con conseguente disidratazione, soprattutto quando c’è molto vento. 🌬
La secchezza della pelle indotta dal freddo può facilitare l’ingresso di allergeni o sostanze irritanti, che attivano il sistema immunitario cutaneo. Parte delle sensazioni “fastidiose” causate dal contatto di tessuti sulla pelle fredda e secca sono causate proprio da questo fattore. Chi ha la pelle grassa è più protetto grazie all’eccesso di sebo che, in questo caso, nutre e protegge. 👍

Inoltre, non dipende solo dal freddo intenso se il sole in montagna richiede maggiori cautele rispetto ai raggi solari al mare. In montagna l’intensità dei raggi aumenta salendo di quota e bisogna avere maggiori accortezze. ☀️ Ad esempio, è opportuno utilizzare stick per le labbra e ripetere l’applicazione della crema più frequentemente per la rifrazione della neve e per mantenere il giusto stato di idratazione cutanea.

Infine, l’alimentazione incide pesantemente sulla salute della pelle. L’idratazione cutanea proviene principalmente dalla quantità di acqua assunta durante la giornata e solo in parte è migliorata dalle creme idratanti. Assumere cibi ad alto contenuto di antiossidanti e beta carotene protegge la pelle da eventuali eritemi solari. Cibi con alto contenuto di vitamina A (carote, fegato, pepe di cayenna) proteggono dall’invecchiamento cutaneo favorito dalla xerosi (termine che indica la pelle molto secca).

Spero che questi consigli possano esserti utili. Per un’analisi più approfondita della tua pelle ti aspetto presso il nostro centro 😊

Marina

Call Now Button